"Vengano infine le alte allegrie,
le ardenti aurore, le notti calme,
venga la pace agognata, le armonie,
e il riscatto del frutto, e il fiore delle anime.
Che vengano, amor mio, perché questi giorni
son di stanchezza mortale,
di rabbia e agonia
e nulla."

José Saramago  (via maraplath)

(Source: dreams-in-my-sky, via wafertubo)

Lavagne

Lavagne

"[…] anche se qualche anno fa, per esempio, hai letto un libro di René Girard che si intitola Menzogna romantica e verità romanzesca che dice che i romanzi servono a quello, per smascherare la menzogna romantica che dice che tu sei da solo e loro sono tutti, che invece non è vero, e la cosa vera sarebbe che tu sei da solo e loro son da soli anche loro, è la verità romanzesca secondo Girard, se hai capito quel libro lì di Girard. […]"

Scuola elementare di scrittura emiliana per non frequentanti, via Paolo Nori (via pensierispettinati)

Fatiche

"Et stultus labor est ineptiarum."

Ed è sciocca la fatica spesa intorno a delle inezie.

Marziale, Epigrammata

ABBI DUBBI.

"Perché è la verità, Mark. Chiunque lo voglia davvero sa la verità. È solo che la maggior parte della gente non vuole saperla. Significa ascoltare ciò che viene dal profondo. La maggior parte della gente non vuole farlo. Ma le persone speciali ascoltano. La verità la senti, dentro di te. Ascolta. La senti sempre. Nella pioggia. Nelle frequenze morte fra una stazione e l’altra. Nel sussurro magnetico del nastro subito prima che cominci la musica. E nel suono che ti crea nelle orecchie il silenzio assoluto e completo: quel tintinnio luccicante, come un carillon alto nel cielo."

da “Verso Occidente l’Impero dirige il suo corso” di David Foster Wallace (via pensierispettinati)

(via realbraciola)

"

It’s not enough just to stand and stare.

- Pink Floyd, On the turning away

"

comefiammachebrucia:

Alessandra Racca

comefiammachebrucia:

Alessandra Racca

(via brulichio)

"Dormi e il tuo corpo si fa sottile
come un quadrifoglio tra le pagine
e non è carta ma stoffa di lenzuola
e non è libro ma tu portaci fortuna
in questa escoriazione fino al vivo
che per paura di essere banali
solo di rado chiamiamo amore"

Francesco Tomada (via ultimapossibilita)

(via spetimili)

"Lo sai vero
che in questo momento
sei tu il complemento oggetto preferito
della sua voglia di amare
tu il suo verbo da coniugare spogliare
in tutti i modi e i tempi possibili
il nome da declinare
china sei volte
dal nominativo all’ablativo esausta."

Vivian Lamarque (via questomiomaltrattarmiinsaziabile)